PESCARA. Alle 4 di notte ha rotto a calci la porta a vetro di un negozio di parrucchiera, in viale Regina Margherita, e dopo aver arraffato gli spiccioli che ha trovato, è scappato come se nulla fosse. Ma non si è reso conto, il ladro, che quei rumori avevano svegliato alcuni residenti, pronti a segnalare la cosa alla centrale operativa della Questura. E in poco tempo è stato bloccato e arrestato dalla polizia per furto aggravato: è un 28enne pescarese già noto per reati di questo tipo. Decisiva la tempestività della segnalazione, che ha consentito ai poliziotti della Volante diretti da Pierpaolo Varrasso, impegnati nel di pattugliamento del territorio, di arrivare immediatamente sul posto.
E dopo che gli operatori di una prima pattuglia riferivano quanto indicato dai testimoni, secondo cui il giovane, descritto sommariamente, era diretto verso piazza Salotto, una seconda volante era già lì, pronta a bloccare il ladro mentre tentava di raggiungere la stazione ferroviaria. Da quanto poi ricostruito, il giovane, che corrispondeva sia alla descrizione fornita dai primi testimoni, sia alla figura ripresa dalle telecamere di videosorveglianza, era riuscito a entrare nel negozio dopo aver preso a calci la porta, come spesso si è registrato negli ultimi tempi ai danni delle attività cittadine. Una volta bloccato, è stato accompagnato in questura e arrestato.