ARI. Esordio nella narrativa per Dino Viani, regista e filmaker indipendente con all’attivo più di venti produzioni con partecipazioni importanti in rassegne internazionali, con “Quando la neve era bianca”, per Delloiacono Edizioni. Un libro di racconti e fotografie sui luoghi e i volti del suo paese natale: Ari. «“Quando la neve era bianca”», spiega l’autore, «parla di un tempo in cui la neve poteva cadere, rimanere per giorni e poi disciogliersi al sole, in modo lento e naturale. Un tempo in cui ogni cosa era al suo posto, dentro un ordine narrativo prestabilito da secoli. È la parabola di un periodo storico che va dagli anni ’60 a fine anni ’80 in un piccolo paese, Ari».
Dino Viani racconta le proprie esperienze di bambino che diventa man mano adulto, immerso in un mondo rurale fatto di memorie, riti, tradizioni, superstizioni, timori, paure, speranze, scoperte, meraviglia, stupore. Ad accompagnarlo i suoi familiari, gli amici e i compaesani. Situazioni comiche, drammatiche, educative che ci mostrano «un tempo in cui quello che sognavi, lo potevi vedere».
Sabato 28 maggio, alle 18.30, agli “Scaloni” del centro storico di Ari, la prima presentazione pubblica del libro.