TERAMO. “Gli incentivi di NextAppennino per il rilancio economico e sociale dei territori colpiti dal sisma 2009 e 2016” è il titolo dell’incontro in programma domani a partire dalle 10 nella sede della Camera di commercio del Gran Sasso d’Italia, all’Aquila.
Sarà Unioncamere a gestire gli incentivi, e i relativi bandi, per le imprese di turismo, cultura, sport e inclusione previsti dal Piano nazionale complementare per le aree sisma 2009 e 2016. Le Camere di commercio a livello territoriale avranno il compito di promuovere tali strumenti nei confronti del sistema imprenditoriale per sostenere e facilitare la partecipazione delle imprese ai bandi. Domani esperti illustreranno nei dettagli i bandi e nel pomeriggio saranno a disposizione per rispondere alle domande e fornire approfondimenti.
Questi interventi destinati alle quattro regioni colpite dai due terremoti (Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria) valgono complessivamente 180 milioni di euro, circa il 10% del Piano nazionale complementare per le aree sisma, che ammonta a 1,8 miliardi di euro.