FRANCAVILLA. L’avvocato Giovanni Angelucci è stato confermato come segretario cittadino della Lega a Francavilla. La decisione è stata presa al termine di uno dei diversi congressi che il partito sta svolgendo su tutta la provincia di Chieti in queste settimane, al quale hanno preso parte gli esponenti locali del Carroccio. Ed è stata proprio la loro volontà a portare alla conferma di Angelucci, attuale consigliere comunale di opposizione a Francavilla. «Sono davvero onorato di ricoprire un ruolo così delicato ed importante, soprattutto nella zona costiera che è in forte espansione, motivo per cui non dobbiamo perdere l’occasione di rendere maggiormente attrattivo il nostro territorio al mondo produttivo», ha affermato lo stesso Angelucci, affidando il suo pensiero a una nota arrivata a margine della riconferma.
A votare per la sua riconferma sono stati i rappresentanti dei comuni di Canosa Sannita, Ortona, Crecchio, Tollo, Arielli, Miglianico, Poggiofiorito, Orsogna, Giuliano Teatino, Filetto, come spiegato dal partito. «Saranno molti gli incontri sul territorio, per radicare maggiormente il partito e definire una proposta programmatica», ha proseguito Angelucci, prima di entrare nel dettaglio dell’azione che la Lega intende portare avanti. «Si va dalla tutela dell’ambiente ad una specifica attenzione al tema di presidi di giustizia e sicurezza, da fornire ai vertici regionali e del governo nazionale tramite l’importante incarico del nostro segretario regionale, Luigi D’Eramo, sottosegretario di Stato al ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare», ha concluso Angelucci. Per lui di fatto si tratta di un prosieguo del lavoro iniziato già qualche anno fa, arco temporale nel corso del quale ha occupato e continua a occupare uno degli scranni nella massima assise comunale dopo l’elezione avvenuta ad ottobre 2021. Chiaro è che la Lega, così come tutto il centrodestra cittadino, è al lavoro non solo per portare avanti il ruolo che compete all’opposizione, ma anche per preparare l’intera coalizione di centrodestra che tra poco più di tre anni sarà chiamata a tentare di riconquistare la guida della città. (a.d.s.)