ALANNO. «Siamo davvero una maggioranza contrassegnata da continuità e rinnovamento, come dice il nome della nostra lista», visto che i consiglieri eletti domenica sono in parte quelli uscenti e in parte sono espressione di novità, visto l’ingresso in municipio di Silvio Basile, Antonello De Dominicis, Gianfranco Chiulli e Benito Franceschelli. A parlare è Angelica Breda che alle amministrative di due giorni fa ha ottenuto 142 consensi (è la più votata tra le donne in lista) e va verso la riconferma in giunta, almeno stando alle voci post elezioni. «Non mi aspettavo questo risultato», dice entusiasta, «ma credo che sia stato ripagato il lavoro di 5 anni e quello che andrò ad affrontare sarà il frutto della mia esperienza e della mia crescita, personale e professionale», prosegue. Poi, pensando all’esito del voto che ha riconfermato il sindaco uscente Oscar Pezzi alla guida del Comune (con il 52,2%), Breda commenta che «hanno vinto la correttezza e l’onestà». Con Breda il sindaco Pezzi dovrà scegliere una seconda donna da inserire in giunta, e potrebbe far entrare nell’esecutivo una delle candidate che lo hanno affiancato in campagna elettorale ma che non sono state elette, stando alle prime ipotesi. Tra i possibili componenti della giunta di cui si parla in queste ore ci sono anche Gaetano Cuzzi, che è stato assessore anche nella giunta precedente, e Fabio Di Domizio, anche lui già componente dell’esecutivo e vice sindaco, tra i più votati. Il maggior numero di consensi, nella lista, è andato a Silvio Basile (188 preferenze), che proprio per questo potrebbe presiedere il consiglio comunale. In queste ore si parla anche dell’assegnazione di possibili deleghe ai consiglieri. Completa il quadro degli eletti in maggioranza Matteo Monaco.
In minoranza, con Carlo Canosa, che guidava la lista “Canosa sindaco NuovAlanno”, Camillo Colangelo, che ha riportato 262 consensi, Fabia Fattore e Filippo Maria Mariani. (f.bu.)