GIULIANOVA. Sono stati ricevuti dal sindaco Jwan Costantini i fratelli Francesco e AngeloMoretti, figli di Alessandro, noto esercente, titolare per molti anni di una lavanderia in via Trieste, scomparso lo scorso anno. Tra le sue ultime volontà, quella di donare alla città la sua collezione di uccelli e animali selvatici impagliati.
Il sindaco ha voluto per questo ricordarlo e ringraziarlo attraverso i figli. Il patrimonio messo a disposizione è di grandissimo interesse naturalistico, composto da centinaia di esemplari tra volatili, manguste, volpi e scoiattoli. In qualche caso, si tratta di specie estinte. La collezione è la testimonianza tangibile della straordinaria passione che Alessandro Moretti coltivò per decenni. «Amò la natura, volle che fosse scritto sulla sua tomba», racconta Angelo, «prima di lasciarci, mio padre espresse il desiderio che la sua ricchissima collezione non andasse dispersa. È nostro desiderio consegnarla ufficialmente alla città, perché possa essere una risorsa didattica e un’occasione di conoscenza per tutti». I due hanno ricevuto dal primo cittadino una pergamena di ringraziamento per la donazione.