GIULIANOVA. Si è spento, all’età di 82 anni, Luigi Pizzuti, esercente conosciuto da tante generazioni di giuliesi. Il suo nome, infatti, è legato allo storico bar “Asso di Picche” che rilanciò, dopo averlo rilevato nel ‘61, quando il locale era sul marciapiede difronte in viale Orsini. Nella gestione fu affiancato dalla sorella Bruna fino al matrimonio con Giuseppina Falini che si rivelò per lui un’infaticabile spalla.

Pizzuti affrontò sacrifici da giovane quando, ancora minorenne, emigrò in Venezuela dove lavorò per quattro anni in un’azienda avicola. Tornato in città, iniziò l’avventura commerciale dimostrando di possedere un passo in più nella gestione della caffetteria con risultati più che lusinghieri. Di grande riservatezza, era appassionato di calcio, al fianco delle squadre giovanili con sponsorizzazioni, e amante della lirica.

Ai tempi di Sergio Conte, Roberto Vernisi, Gianfranco Capriotti e Claudio Mambrin il “Asso di picche” era diventato il centro del calcio del Lido sportivamente contrapposto a quello del Paese. Lascia la moglie, i figli Antonella, Maurizio ed Emiliano e la sorella. I funerali sono fissati per oggi alle 11 nella chiesa di San Pietro Apostolo. (al. al.)