PESCARA. Sabato 9 e domenica 10 luglio Pescara sarà invasa dalle penne nere degli alpini che terranno nel capoluogo adriatico l’adunata regionale, in concomitanza con le altre aree della Penisola, per celebrare i 150 anni del Corpo. L’Ana Abruzzi ha deciso di tenere tale evento a Pescara trovando disponibilità da parte dell’amministrazione che ha concesso il patrocinio alla manifestazione e nel contempo ha stabilito, con una delibera di Giunta, di sostenere e collaborare alla realizzazione dell’evento celebrativo ritenuto, a ragione, di alto valore simbolico e culturale, ma anche un’opportunità per valorizzare l’immagine della città, la sua vocazione culturale e turistica nonché per promuovere l’immagine del territorio.

“Pescara saluta con entusiasmo l’arrivo degli alpini”, dice il sindaco Carlo Masci, “con cui ha sempre avuto un rapporto speciale pur essendo il nostro un luogo di mare. Il ricordo va infatti ancora una volta alla bellissima adunata nazionale del 1989 che pose Pescara al centro dell’attenzione e che vide la nostra città distinguersi per lo spirito di ospitalità con cui accolse migliaia di penne nere. Questa volta non saremo da meno per questo evento regionale”.

L’amministrazione fornirà il palco comunale in piazza della Rinascita per l’esibizione dei cori degli alpini del 9 luglio e per i saluti istituzionali del 10 luglio e ha provveduto a imbandierare la città. Inoltre, garantirà il servizio di ordine pubblico e la vigilanza delle aree chiuse al traffico in occasione delle celebrazioni.

Sabato 9 luglio: ore 17 arrivo del vessillo sezionale presso Piazza Unione; ore 17,45 inizio corteo fino a Piazza Garibaldi; ore 18 alza-bandiera e deposizione di una corona d’alloro al monumento dei Caduti, in Piazza Garibaldi, con corteo partendo dal Comune; ore 20 in Piazza della Rinascita esibizione del coro degli alpini.

 Domenica 10 luglio: ore 08,30 ritrovo degli alpini in Piazza Unione; ore 9,30 ammassamento in Piazza Unione; ore 10,15 inizio sfilata da Piazza Unione, con un percorso di circa m.1.400/1.500 secondo il seguente itinerario: Piazza Unione, Ponte Risorgimento, Piazza Duca D’Aosta, Strada Statale 16 Bis, Corso V. Emanuele II, Stazione Vecchia, Corso Umberto I, Piazza della Rinascita; ore 11,30 scioglimento in Piazza della Rinascita e termine manifestazione.